21.7.13

MATRIMONIO GAY NO PARTY

Leggiamo in questi giorni su tutti i giornali lo scandalo che ha toccato una coppia omosessuale mista, con Lui Brasiliano e l'altro Genovese, con nozze celebrate in Portogallo.
Se andiamo a leggere il Diritto di famiglia, il matrimonio gay, non e compreso nei principi de nostro ordinamento e i vari motivi sono elencati
in questi 10 articoli.
Noi di Villa Baglioni Blog, riteniamo che il mondo si evolve ad una velocità impressionante e non possiamo più basarci su regole antiquate, che non stanno più al passo coi tempi.
Del resto, siamo in uno stato Laico e non Teocratico per fortuna, quindi nessuna legge deve essere studiata facendo riferimento a motivi religiosi.
Ma come possiamo pensare, che il grosso ostacolo di tutto questo e' posto dalla Chiesa Cattolica, quando assistiamo al VERO SCANDALO che l' omosessualità' e' entrata in Vaticano?
ma dove e' finita la Religione? questo e' il vero schifo cari amici..
Quindi, passando oltre, se tutti siamo uguali davanti alla legge e abbiamo la medesima parità' sociale..., Loro hanno i nostri stessi diritti, sia di sposarsi civilmente, che con un bel matrimonio religioso.
Oltretutto, visto il risultato di durata dei nostri matrimoni in Italia, che a fatica arrivano a 15 anni, perché non provare con  lesbiche o gay, avete paura della competizione?
Purtroppo, l Italia e ancora un paese provinciale e in particolar modo Ferrara, dove ho tanti amici omosessuali che adoro e saluto, e' l esasperazione del provincialismo,
Quindi, se volete essere in regola e non fare tanti Km, attualmente in Spagna, Portogallo e Paesi Bassi e' tutto legale la Francia ha fatto  il  grande passo, sebbene con molte polemiche, e Inghiletrra si aggiunge alla lista in questi giorni, continuate a lottare anche per noi Eterosessuali Cattolici,
 per un uguaglianza che l'ignoranza tenta di negare.

Nessun commento:

Posta un commento