28.12.14

ITALIANI IN RIVOLTA CON UN VATICANO IN FIAMME

Bastardo! Sei solo un curioso arrivato qua per vedere cosa scriviamo?
O invece sei l'Italiano in Rivolta che ha capito che in questa battaglia dobbiamo essere tutti uniti?
Cliccami in bocca e ascolta prima di leggere la musica della Rivolta:
Gli Italiani si sono rotti i coglioni dei partiti e di questi politici del cazzo. Nelle ultime elezioni il popolo disertando le urne ha dimostrato che sono stufi di perdere tempo e denaro per tutelare esclusivamente gli interessi della casta.


E finita! Non c'e più niente da rilanciare! L'avete capito, Si o No?
Diamo un futuro ai nostri figli!
Non abbiamo paura perché loro non ne hanno!
Renzi e' solo uno "Sfigato"  " Mezza Calzetta", che mentre l' Italia brucia con gli Italiani in Rivolta e un Vaticano in fiamme; finge d'avere una via d'uscita, solo per tenersi stretto la poltrona che oltre a far figo, gli permette di scoprire un Punto G per Lui inesplorato.
Questo Pistola è andato al potere senza passare attraverso il nostro volere, promettendo cose che sono completamente diverse da quelle che sta facendo.

Con quale diritto ci volete ancora comandare, Bestie?
Big Ben ha detto Stooop!

-la pressione fiscale e alle stelle, portando al suicidio molti di noi; 
-la disoccupazione a livelli insostenibili;
-la burocrazia che non ti lascia respirare;
-la piccola media impresa chiude o se ne va;
-le grandi imprese o vengono comprate da stranieri o scappano al estero con i capitali;
-politici, imprenditori, manager pubblici in primis, continuano a saccheggiare il paese più bello al mondo, con i nostri soldi, risparmiati e sudati, percependo pensioni d'oro e stipendi stratosferici;
-la povertà  aumenta ogni giorno;
-gli extracomunitari arrivano e ci invadono di Delinquenti, Spacciatori e Boia;
 -la libertà d'espressione è solo in mano al potere, ma a noi nessuno riuscirà a tappare la bocca;
-il Vaticano è in fiamme con Cardinali e Vescovi che masturbano e seviziano bambini , allontanandoci anche dalla Fede Cristiana.
                                                     e allora in che cazzo devo credere,  Guerriero?


 Porci! Luridi! Bastaaa !!!
Stiamo bruciando come topi!  

  Se non abbiamo il coraggio di eliminare sta gente, che questi Preti Pedofili si tolgano dal collo il Crocefisso e che vadano a scaricare il Testosterone nei bordelli abusivi Cinesi, tornando allo stato Laico.                                                   


LA RIVOLUZIONE ARMATA E' L' UNICA VIA FORSE  D' USCITA!
LA RIBELLIONE E LA RABBIA E' DENTRO OGNUNO DI NOI!
LIBERIAMOCI DA STI MAIALI!
DICHIARIAMO GUERRA AL EURO!

Il tempo di Che Guevara è finito, la storia ha cambiato la storia, sarebbe inutile scendere in piazza con Kalashnikov  e Lupare. Gli Italiani rimasti sono troppo vecchi e pochi, purtroppo, hanno il coraggio di uccidere.
Che facciamo, Soldato?

Ok! Rimaniamo in contatto e te lo racconto nel prossimo post, ma sappi, Guerriero che c'è una via d'uscita, con un arma strategica di ultima generazione, iniziamo proprio dai paesi più piccoli,
 non facciamoci trovare impreparati.
  Lo Stato di Ladri deve incominciare a Tremare, noi stiamo per Arrivare!
Riprendiamoci la Sovranità Monetaria o inventiamoci una nuova moneta, la Rivolta sta per cominciare..



35 commenti:

  1. Piccione Viaggiatore29.12.14

    Si avverte a tutti gli Italiani in Rivolta di girare col culo attaccato al muro e già partito un altro missile di nome " riforma degli estimi catastali", arrivo previsto primi di gennaio 2015 , si suggerisce correre in Farmacia, il PROCTOLYN si sta gia esaurendo. Sconsigliato per tutti i dipendenti del vaticano a cui a secco piace di più.

    RispondiElimina
  2. Colombo Selvatico29.12.14

    Caro piccione viaggiatore credo che sia un 2015 per gli Italiani in rivolta pieno di soddisfazioni, in questo momento Napolitano sta facendo le valige dopo credo quasi mezzosecolo al servizio di questo paesuzzo, dove le sue scelte e quelle dei suoi compagni di merende non hanno fatto altro che peggiorare una situazione gia allora comatosa. Speriamo che non passi il testimone al mortadella e ora Presidente prenda a braccietto la sua amata Clio accelleri ben forte e schiantatevi contro un platano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notizia Ansa31.12.14

      Italiani in Rivolta è sicuro la mummia ha confermato nel ultimo discorso di capodanno che lascerà causa qualche anno di troppo e che tornera a fare il cittadino normale. Chi vedesse per strada il traditore del popolo non si faccia scrupoli di nessun tipo... il 2015 inizia alla grande ...AVANTI POPOLO ALLA RISCOSSA

      Elimina
    2. italiano in rivolta31.12.14

      IL RILANCIO DEL ITALIA PASSA DA OGNUNO DI NOI . NON SARÀ CON L USCITA DALL' EURO CHE SI RISOLVERANNO I PROBLEMI DEL PAESE, ANDREMO BEN OLTRE NEL LIMITE DELLE NOSTRE FORZE. UN ITALIANO IN RIVOLTA

      Elimina
    3. Anonimo3.1.15

      Uno dei grandi colpevoli di questo disastro Italiano si chiama Giorgio Napolitano il peggior Presidente che abbiamo avuto nella storia forse peggio di Scalfaro ma sicuramente più furbo di ognuno di noi : riuscito a farsi eleggere due volte al Colle, una vita al potere per portare un paese alla deriva e pensare che anche tu hai contribuito ai 16 milioni di Euro di stipendio.da lui intascato in questi anni x non pensare a quanto ci costerà di pensione da adesso in poi

      Elimina
    4. Popolo Italiano, stringiamo la mano anche a coloro che prima tenevono un coltello affilato, non pensiamo che il prossimo sia il migliore come diceva Enzo Ferrari, quando parlava dei sui modelli .
      Saranno sempre gli stessi che voteranno, la musica non cambierà mai, NON ABBIAMO PIÙ FUTURO la tua presenza può fare la differenza di la Tua, DIVENTA UN ITALIANO IN RIVOLTA .

      Elimina
    5. Anonimo3.1.15

      Qualcuno al contrario di te ha commentato: Giorgio ha trovato una meritata sintonia con gran parte degli italiani. Lo hanno capito nel suo sforzo maggiore che é, come diceva Albert Camus, una TENSIONE. Lo sforzo, ben ripagato in termini di stima e perfino d'affetto, é stato quello di proporre un dialogo fondato sulla razionalità in un Paese nel quale, nel campo politico, imperano i battibecchi animaleschi, lontani dalla ragione. A volte, nelle difficoltà profonde nella politica italiana che egli si é trovato ad affrontare durante questi quasi nove anni, mi é sembrato il personaggio di una tragedia shakespeariana. Un Re Lear solitario. Preoccupato seriamente per la disparità economica che in Italia sta diventando sempre più insostenibile. Si é rivelato un politico consumato, di grande esperienza e affidabile esperienza. Ha dovuto attraversare acque agitate. Curzio Malaparte, quando era giovane, gli dedicò il suo libro "Kaputt" con questa dedica: "A Giorgio Napolitano che mantiene la calma anche nell'Apocalisse". Sembra una dedica profetica. "Anche nei momenti più difficili l'ho sempre visto tranquillo. Come un timoniere con lo sguardo fisso in avanti". Ciò lo asserisce Raffaele La Capria ed io sono assolutamente d'accordo! L'AUDIENCE REGISTRATA E' STATA LA MAGGIORE, 9.979.000 ITALIANI SI SONO SINTONIZZATI PER ASCOLTARLO!

      Elimina
    6. paese dei furbi3.1.15

      Sicuramente troppo, e il bello deve ancora venire, a Boeri verrà un infarto quando leggerà la cifra che dovrà scrivere sull'assegno, come buon'uscita e relative pensioni, pensare che c'è un'esercito di persone che prendono meno di 500 euro al mese, mentre altrettante, detta pensione non solo non la prendono, ma non sanno nemmeno se e quando...eventualmente la prenderanno. L'Italia è dei furbi ; )

      Elimina
    7. Basito3.1.15

      Ma fate i conti in tasca al vostro amato Berlusconi e alle sue aziende.
      Il povero Napolitano e attaccato da tutti in quanti molti non hanno ancora trovato un nemico per emergere dalla melma vero Grillo?
      siete ridicoli

      Elimina
  3. toccoferro30.12.14

    La rivolta prima che nasca da noi aspetterei di vedere cosa succede in Grecia in quanto sappiamo che Atene potrebbe voltare le spalle ai relativi accordi . Per adesso non vedo nessun riscontro con il post in oggetto e non vorrei che si facesse del terrorismo da bar, se guardiamo la situazione delle borse in questi giorni mi verrebbe da dire che siamo oggi molto più forti che due anni fa. Wiva L ' Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Italiani in Grecia31.12.14

      Crediamo e speriamo che i Greci non si faranno abbindolare da questi mafiosi di Bruxelles come noi Italiani . Sarebbe importante un segnale forte dai nostri fratelli che sicuramente sono più rivoltosi di noi. Non possiamo morire di fame per pagare i debiti creati in generazioni da una politica che ha pensato esclusivamente ai loro interessi. Se questa è la Democrazia ben venga la Rivoluzione anche qua.

      Elimina
    2. La vittoria del Leader Greco Tsipras si fa sempre più concreta i sondaggi di oggi lo danno oltre il 30% e la prospettiva di una uscita dal Euro con un ritorno alla Dracma si fa più concreto. Se ciò fosse crediamo che con molta probabilità e speranza questo contagio possa colpire anche noi Italiani . Gli Italiani in Rivolta appoggiono in questo caso il partito di estrema sinistra la Gran Bretagna l Ungheria e la Polonia sono la dimostrazione che senza Euro si può tornare a crescere. Dobbiamo aver coraggio, una sola via d'uscita che può riaccendere in noi la speranza.

      Elimina
  4. Anonimo31.12.14

    E vero gli scandeli del Vaticano ci hanno fatto passare anche la voglia di credere, in tutti i campi in Italia siamo governati da una banda di delinquenti e stiamo entrando senza accorgersene nel peggior Comunismo che paragonato a quello del Unione Sovietica e un bluff. Di conseguenza il Popolo è sempre più povero speriamo che con l aumento delle imposte, benzina, iva, imu e chi più ne ha più ne metta nel 2015 gli Italiani si ribellano a questo governo fantoccio Ci stanno soffocando nel sonno
    Apriamo gli occhi prima che ce li chiudano per sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente stiamo ancora molto bene, crediamo e speriamo che il giro di boa è vicino . INVITIAMO TUTTI A DIVENTARE BLOGGER PER UN GIORNO SCRIVI IL TUO POST SU UN TEMA ATTUALE CHE POSSA INTERESSARE GLI ITALIANI IN RIVOLTA NOI LO PUBBLICHEREMO AMPLIFICANDO LA TUA RABBIA.

      Elimina
  5. Italiano in Rivolta1.1.15

    Il mese di Gennaio sara fondamentale per dare una direzione al Europa elezioni in Grecia, Presidente in Italia, nuova politica monetaria in Europa, incontro Renzi Merkel . Gli Italiani in rivolta non sono ne di Sinistra ne di Destra ma in tutti i casi vogliamo che i cambiamenti non potranno essere repentini se non ci coinvolgeranno direttamente. La rivolta deve incominciare nel eliminare l' attuale marcio del sistema Italiano sostenendo la Democrazia e la sovranità del popolo.

    RispondiElimina
  6. Non siamo un Partito Politico ne un Organizzazione o Movimento. Odiamo la Sinistra come la Destra il nostro stile di vita e le nostre idee le mettiamo in gioco per semplificare le difficolta di una Rivoluzione senza violenza al fine di liberarci attraverso il sacrificio e il dolore da queste Bestie che ci comandono. Essere non violenti non vuol dire pero farci sottomettere. Possiamo inventarci armi per farci sentire, non finanziate lo sporco del Vaticano devono cambiare per riacquistare la nostra stima .Solo il Popolo può stravolgere la storia con una nuova Democrazia. Diventa un Guerriero Italiano in rivolta.

    RispondiElimina
  7. Italiani in Rivolta1.1.15

    Rivoltiamoci Italiani anche per gli aiuti che questo governo mediante l intelligence vorrebbe dare alle due ragazzine rapite in Siria . Sono maggiorenni e vaccinate, hanno voluto solo per protagonismo giocare fuori casa. La pietà per voi due suorine e nulla, marcite dove siete, così imparate che con Islam non si scherza...mai sottovalutare l avversario...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra posizione in merito alla vicenda delle due Italiane rapite in Siria è netta.
      Non possiamo permettere che il governo ossia noi popolo italiano attraverso un riscatto paghiamo milioni di Euro per la loro liberazione, che non faranno altro che finanziare il terrorismo per comprare armi, di cui queste due mezze calzette saranno le responsabili di conseguenza di altre morti . Mondo Arabo fate quello che volete anche il peggio..noi non ci possiamo permettere niente più.
      Pensiamo in primis agli Italiani in crisi e ai Marò sequestrati in India .

      Elimina
    2. Titta G.2.1.15

      Non ci sono via d'uscita oltre che una rivolta popolare in Italia, si suppone che il governo Italiano in tale momento economico, possa corrispondere in queste ore la medesima cifra di 6 milioni di Euro pagate per il riscatto di Federico Motka sequestrato in Siria a marzo 2013. Dal 2004 noi Italiani abbiamo finanziato il terrorismo con 61 milioni di Euro, non potevano essere spesi meglio?

      Elimina
  8. Io Amo Il Papa2.1.15

    Pregiati Italiani in Rivolta apprezzo il vostro modo di esprimersi chiaramente e con coraggio, rispettando sebben non condividendo una parola sulla vostra posizione dell' Italia d'oggi e del Papato. In un clima di confronto pubblico mi piacerebbe capire un po più sulla Vostra posizione estremista nei confronti del Vaticano e del suo rappresentate Papa Francesco Bergoglio, uno dei personaggi più amati nel 2014 dagli Italiani. Scusatemi Alessio Malacarne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Don Beppino2.1.15

      Notizia del ultima ora per gli Italiani in Rivolta, un altro Prete Puttaniere é stato arrestato a Roma l ' ultima notte del anno il nome Alessandro De Rossi ricercato in ambito internazionale per aver masturbato e seviziato obbligando a fare orgie di gruppo dei bambini in alcune camere della Chiesa a Salta in Argentina. Brutti Schifosi Sacerdoti Pedofili state rovinando anche la Fede ai veri credenti ...VATICANO BERGOGLIO DOVE SIETE ? Altro che Italia che brucia

      Elimina
    2. Gentili Signori Vi ringraziamo per l'intervento il confronto è l'arma per la nostra crescita. Scrivere in The Voice Off Villa Baglioni su un tema attuale che possa interessare gli Italiani in Rivolta vuol dire prendere parte attiva su un tema sociale scottante che sta vivendo l'Italia in questo momento storico.

      Elimina
  9. Anonimo2.1.15

    I really like what you guys are usually up too. This sort of clever work and coverage! Keep up the amazing works guy!

    RispondiElimina
  10. Tequila Bum Bum3.1.15

    Ma bevetevi na' camomilla e cercate di essere per primi voi migliori degli altri, dando l'esempio... vedreste che arriverebbero per tutti tempi migliori! Le rivolte fanno gola e vengono promosse da gente peggiore di quella che vorreste antidemocraticamente cacciare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Signore prendiamo atto del suo suggerimento e la ringraziamo per aver preso parte attiva in questo post.

      Elimina
  11. antidemocratico3.1.15

    Io penso che l Italia avrà nei prossimi mesi, non so quanti, uno shock economico. Uno shock che potrebbe portare a una ridefinizione della rappresentanza politica, mi sembra ridicolo ed eccessivo pensare ad una rivolta con i giocatori che abbiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna incominciare a prendere parte attiva, fare lo spettatore guardando la barca che sta affondando pensiamo che sia la cosa più meschina che un Italiano possa fare. Gli Italiani in Rivolta hanno bisogno del tuo aiuto, scrivi un post non avendo paura d'esprimere il tuo concetto su un tema attuale, The Voice off Villa Baglioni penserà al resto.

      Elimina
  12. da NY6.1.15

    Gli Italiani in Rivolta vogliono sentirsi parte di una massa di pecore belanti per sentirsi intellettualmente distinti, l impegno e notevole anche se sin dal fascismo gli viene inculata l importanza di essere parte attiva di questo governuzzo di asini volanti

    RispondiElimina
  13. Caro inviato l'alternative, lo sappiamo, PURTROPPO, sono sempre avvertite simili o peggiori di quelle esistenti, il risultato di altri interessi che vengono messi in gioco ma sempre in contrasto tra loro. Gli Italiani in Rivolta non sono come L Italiano medio che disprezza i politici al bar ma per conformismo continua a dare loro la preferenza politica, continui a seguirci

    RispondiElimina
  14. m.b.8.1.15

    Siamo pilotati dalla disinformazione, un mondo che fa schifo, guardo gli indigeni e mi rendo conto quanto bello e vivere . I media ci stanno portando alla Terza Guerra Mondiale loro sono peggio del ISIS! Occorre rientrare in possesso dei propri pensieri, ragionare con la propria testa queste armi non hanno prezzo e tutti le possediamo. Mi rendo conto dai mie scritti quanti leggono non usando più ragione e cuore. Siamo entrati in un meccanismo di autodistruzione e felici e contenti ci siamo trasformati nel arma più potente del secolo. Non so come ne usciremo ...ci hanno in pugno.

    RispondiElimina
  15. Lodo.Spina11.1.15

    Il Vaticano e il Papa Francesco Bergoglio nel mirino dei terroristi del Isis, bene, adesso che siamo pieni di sti islamici a dare il colpo finale al Italia non sará poi cosi difficile. Non ci puo essere altra strada per ripartire che passare per la terza guerra mondiale.

    RispondiElimina
  16. calibronove29.4.15

    Ma fatemi il piacere Italiani in rivolta siete ridicoli, voglio vedere il primo che scende in piazza che fine fa ahah siamo un popolo di caproni che hanno creduto che era arrivato il Salvatore giovane ed innovatore. Ma va la, la realta che sempre più italiani si suicidano perche hanno capito che sono soli in una società fuori controllo.

    RispondiElimina
  17. penadimorte26.5.15

    Leggo in questi giorni di altri preti pedofili ..che schifo di mondo......e il papa comunista cosa ne pensa!!!...quando la chiesa avrà fatto pulizia(non accadrà mai),forse ascolterò le parole ipocrite che arrivano da un vaticano in fiamme ...per il momento provo solo disgusto

    RispondiElimina
  18. mirta26.5.15

    Spegniamo le fiamme in vaticano e lasciamo liberi i sacerdoti di accedere al matrimonio e di moltiplicarsi...questa è sicuramente un alternativa per non leggere piu su questi traditori della fede..

    RispondiElimina
  19. verri nicola27.5.15

    Gli Italiani e non solo dovrebbero essere in rivolta per l ennesima presa in giro ....Credo che in questa occasione non si possa parlare solo di una sconfitta dei principi cristiani, ma di una sconfitta dell’umanità", il Si dei matrimoni gay in Irlanda è una vergogna.

    RispondiElimina