16.8.15

IN VENEZUELA NASCONO NUOVI BUSINNES


Continuiamo a parlare della crisi nel mondo in  uno dei paesi che ci sta più a cuore, il Venezuela, dove la comunità' Italiana e' una delle più grandi al mondo, dopo l' Argentina. E'  vero si che molti stanno scappando, altrettanto,  che molti vogliono rimanere trovando forme di sostentamento alternativo..
E come puoi dargli torto ! tutto e bello, la natura, le donne, gli uomini, il cibo ecc ecc,  quando passeggi, ti sembra d'essere in  un defilé di moda, tutti sono giovani, sembra che i vecchi siano andati in esilio o visto l alto tasso di omicidi che i sicari abbiano deciso di iniziare il  lavoro proprio da loro.
Oggi mi chiama una delle mie amiche più care da "los Roques", un isoletta Venezuelana da sogno, dove nel caso voleste mettere un piede in paradiso e' il posto ideale.
Mentre parliamo mi racconta che dopo una svalutazione di oltre 1000% del Bolivar insieme  al fratello hanno incominciato un piccolo business..la vendita di macchine usate. Le comprano con  più di 10 anni a 1000 e le rivendono a 3000 dollari L acquisto di macchine nuove e' diventato impossibile non solo per la moneta che non vale più niente ma anche dagli  alti tassi imposti d' importazione dal Maduro.
Un auto  nuova che in quasi tutta America pagheresti 20 mila dollari nel ormai distrutta Venezuela ne servono più del doppio.
Per tale motivo, il popolo deve optare su macchine di seconda e a buon mercato.
E come sempre, quando la valuta si svaluta, il gioco passa sulla vendita di oggetti utili di basso prezzo facendo in questo modo salire di valore anche questi ultimi....un giochino al massacro!
continua a raccontarmi sorridendo dei nuovi mestieri, che amiche sue si sono inventate le cosiddette "Coleros"
Coleros in coda davanti Supermercato di Caracas
persone che si fanno pagare, mettendosi in fila anche tutto il giorno sotto il sole, davanti ai negozi di beni di prima necessita. Sembra un film comico ...meglio tragicomico, pensando che quando arrivano vicino alla porta del negozio, rivendono il posto per qualche dollaro in più.
Secondo L' istituto demoscopico Datanalisis, i Venezuelani passano più' di otto ore a settimana in fila ai supermercati ed il 65% di chi fa la coda, lo fa per comprare prodotti igenici e farmaceutici per rivenderli.

Forza Venezuela e Forza Italioti questo e quello che vi può aspettare anche a se non cambiate presto i giochi del potere.


Nessun commento:

Posta un commento