9.9.15

DROGA, PROSTITUZIONE, MIGRAZIONE: LA PROPOSTA DIVENTA LEGGE

Droga, Sesso,Migrazione Ferrara legalizza la proposta di  legge
Nessuno ci credeva.. !, ma con 87.424 firme a favore, per prima, in Italia, la città di Ferrara ha approvato in legge poche ore fa, la "proposta shock" tanto discussa lo scorso 15 Luglio, nel ultimo incontro tra ministri della repubblica Italiana, sulla reintroduzione  delle Droghe Leggere, Prostituzione, connesso con il Fenomeno Migratorio, conseguenza della Crisi nel Mondo.

A nulla son serviti gli Slogan dei Politici Ferraresi e il caso delle "cooperative rosse pigliatutto", nel fermare la proposta più anticonformistica presentata in Parlamento dopo il 1977.
Afferma la vittoria, l assessore al turismo  Paolo Govoni Prosperi:  "I Ferraresi vedono nel sesso, nella droga e in questa nuova ondata migratoria, un nuovo stile di vita, un modo per evadere, godere e divertirsi " continua dicendo "un cocktail che avrà effetti benefici anche sul turismo in città, creando un mondo di opportunità ".
Non ci sta invece, l assessore ai Nuovi Progetti Alberto Minarielli che afferma " Le canne e il sesso hanno fatto danni cerebrali irrimediabili, fermiamo prima che sia troppo tardi questo scempio! "
Non da meno, l'intellettuale Ferrarese Riccardo Maierelli dal suo profilo Twitter esulta : "Ferrara non e Santa !  già alla fine degli anni ottanta inizi novanta, la città Estense dimostro' d essere la regina dei traffici internazionali di Cocaina ed Eroina, in molti ricorderanno la "Coca Connection" collegata con la "Turchia Connection" e i "Putan Tour" che spopolavano tra i giovani Ferraresi anche nei quartieri  "chic" del capoluogo Emiliano", " I guadagni illeciti delle organizzazioni criminali che si stanno insediando insieme al dilemma "Migranti"  dovranno incominciare a tremare, facendo aumentare contabilmente, con la tassazione sui proventi, il risicato Pil Ferrarese,    .
L opinione pubblica, per la prima volta nella storia, sembra non spaccarsi in due, e la totalità dei cittadini esultano per il risultato, che obbligherà la società, ad imparare anche a convivere con questi  "fenomeni di nuova generazione "come si fece con alcool e tabacco.
Botteghe del piacere legalizzate a Ferrara per la libera vendita di Cannabis e Oggettistica Erotica
La legge, che entrerà in vigore il 17 Gennaio 2017, prevederà, per iniziare, la creazione di tre quartieri a luci rosse : il primo in via San Romano incrocio Carlo Mayr, nel centro storico con sei vetrine d'adescamento , gli altri due centri de localizzati in provincia, nei comuni di Rero  e Bondeno dove sono in piena attività,  investimenti milionari per " l idrovia Ferrarese" con l apertura  di porti anche ad uso turistico, negozi e ristoranti che dirotteranno il Turismo Fluviale anche in provincia . Prendendo esempio dal governatore del Colorado Jhon Hickenlooper, primo fra gli stati americani a legalizzare marijuana e prostituzione a livello ricreativo, l' amministrazione comunale rilascerà licenze contingentate per aprire "botteghe del piacere" denominate "American Bully Caffe'" con libera vendita e consumo di Cannabis ed Oggettistica Erotica.
L elisir della goduria in Italia, per ora, ha una sola targa "Ferrara", dove l' istinto del piacere, oltre che cambiare i conti del paese, farà si, che il mancare sará veramente un peccato !




P.S. Se ti e' piaciuta la Bufala, per piacere condividila o commentala qui sotto facendoci sapere che ne pensi! questo Blog non e' una testata giornalistica ed i contenuti a volte non corrispondono alla realtà, ma sono scritti per reagire sognando alla n.o.i.a. dei flussi d'informazioni che riceviamo costantemente.


4 commenti:

  1. S.P.9.9.15

    Sarebbe tutto meraviglioso! ma ricordiamoci che il Sindaco di Ferrara e Tagliani il suo braccio destro Maisto, il maestro degli Slogan il nuovo sindaco di Bondeno Fabio Bergamini e gli altri" compagni di merende" e meglio neanche citarli

    RispondiElimina
  2. ludo9.9.15

    si e dimenticato le casse acustiche cosi che ci si droga e si va a puttane a ritmo del Rok Roll, quanto mi ricorda l URSS

    RispondiElimina
  3. Anonimo14.9.15

    Ritornerei a Ferrara volentieri se fosse vero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure noi, lasciateci sognare fino a quando non ci tasseranno anche questi.

      Elimina